Gli appuntamenti di Greenpeace GL Bari

martedì 26 maggio 2015

Manifestazione NO Ombrina @Lanciano

Lo scorso 23 maggio il popolo abruzzese, cittadini proveniente da tante altre regioni e quasi 500 associazioni, per un totale di circa 60000 persone e quasi 4 km di corteo, hanno preso parte alla manifestazione No Ombrina che si è tenuta a Lanciano, in provincia di Chieti. Tra le associazioni che hanno aderito c’era anche Greenpeace Italia rappresentata dai volontari di vari gruppi locali tra cui quello di Bari. L’immenso e pacifico corteo ha manifestato contro il progetto Ombrina Mare. Cosa è Ombrina Mare? A circa 6 km dalla Costa dei Trabocchi (zona di San Vito), sul litorale abruzzese, dovrebbe sorgere la Piattaforma petrolifera Ombrina Mare, della Medoilgas Italia S.p.A., società del Gruppo Mediterranean Oil & Gas Plc.
Lunga 35 metri, larga 24 metri e alta 43 metri sul livello medio marino (equivalente a un palazzo di 10 piani!) sarà collegata a 4-6 pozzi di estrazione in mare. La piattaforma inoltre sarà connessa ad una grande nave, che dovrebbe avere la funzione di una vera e propria raffineria galleggiante ancorata a 10 km di distanza dalla costa. Tale nave avrebbe le seguenti dimensioni: 320 metri di lunghezza per 33 di larghezza e 54 metri di altezza massima.
Una grande partecipazione, nonostante la pioggia battente
Perché è importante opporsi? Oltre all'inquinamento e al grande rischio collegato a questo tipo di attività, Ombrina rappresenta il tentativo di avviare un sistema di sfruttamento intensivo di risorse limitate. Nei nostri mari, secondo il Ministero dello Sviluppo Economico, sono presenti riserve di gas naturale e petrolio sufficienti a coprire il nostro fabbisogno rispettivamente per al massimo 13 e 2 mesi considerando i consumi attuali. Il futuro è un mix tra efficienza energetica e rinnovabili.
Per questo oltre 120mila persone hanno già sottoscritto la Dichiarazione di Indipendenza dalle fonti fossili, per chiedere un futuro pulito e sicuro per l'uomo e per l'ambiente: http://www.greenpeace.org/italy/non-fossilizziamoci/



Al termine del corteo gli attivisti di Greenpeace hanno sro­to­lato dalla torre civica due­cen­te­sca in piazza Ple­bi­scito, sim­bolo di Lan­ciano, un enorme banner con il pre­mier Mat­teo Renzi
sor­ri­dente e col pol­lice in alto che pro­mette «Più tri­velle per tutti». Il mega stri­scione pro­se­gue con la scritta «Stop Fos­sil Go Renewa­ble».

Nessun commento: